Palazzo Orsini

Nel cuore del centro storico di Pitigliano, il Palazzo Orsini è sicuramente uno degli edifici storici più rappresentativi del borgo.

Sorto tra l’XI e il XII secolo come convento, l’edificio venne poi acquistato nella seconda metà del XIII secolo dagli Aldobrandeschi che ne fecero la loro residenza. In seguito al matrimonio tra l’ultima erede della famiglia, Margherita Aldobrandeschi, e Romano Orsini, il palazzo passò ai Conti Orsini nel 1293.

Sotto il governo degli Orsini, il palazzo venne restaurato, ed i lavori commissionati all’architetto Antonio da Sangallo il Giovane. I lavori di restauro permisero di fortificare l’edificio e trasformarlo in una elegante residenza, grazie all’utilizzo di elementi stilistici tipici del rinascimento.

Il palazzo si presenta oggi come un’imponente costruzione formata da un grande cassero, circondato da due torri ed un torrione. La cinta muraria esterna presenta, sulla parte sommitale, delle merlature.

All’interno del palazzo si accede per mezzo di una rampa che immette dal portale ad un cortile interno, qui si trova un caratteristico pozzo in stile rinascimentale.

Dal cortile interno si accede ai locali interni del palazzo che oggi ospitano il Museo Diocesano di Arte Sacra ed il Museo Archeologico.

Palazzo Orsini
Piazza Fortezza Orsini, 25, 58017 Pitigliano GR
Tel. 0564616074 – 3477289656
Ora solare 10.00-13.00; 15.00-17.00
Ora legale 10.00-13.00; 15.00-18.00 (19.00)
Chiuso il lunedì
Agosto 10.00-20.00 tutti i giorni (Settimana 15 agosto: 10.00-20.00; 21.00-24.00)
www.palazzo-orsini-pitigliano.it