MANCIANO

Manciano è il capoluogo di un comune molto vasto che dalle porte della Maremma arriva quasi alla costa tirrenica. Il paese è conosciuto anche come “la spia della Maremma” grazie alla sua particolare posizione che lo pone in alto a dominare questa magnifica terra. Il comune è famoso anche per le sue frazioni, piccoli borghi meravigliosi come Saturnia o Montemerano contribuiscono a rendere Manciano famoso ovunque.


Cosa vedere a Manciano

Uno dei luoghi più caratteristici di Manciano è il suo punto più alto del paese dove si trova la Rocca e da dove si può godere di panorami unici su tutta la Maremma e oltre. Si suppone che il merito della costruzione di essa sia da attribuire agli Aldobrandeschi intorno al XII secolo, ristrutturata prima nel 1424 dai senesi e successivamente nel 1772 sotto il Granducato di Toscana. Accanto a La Rocca, in posizione sottostante troviamo piazza Garibaldi che venne realizzata demolendo una parte delle mura; al centro della piazza nel 1913 fu realizzata la fontana monumentale.
Le antiche mura di Manciano che cingevano il castello, col tempo sono state inglobate nel centro abitato, ma sono ancora oggi riconoscibili in alcuni punti. Delle cinque torri originali oggi sono due quelle rimaste. La prima in via Trento, l’altra, in parte, sulla sinistra di Porta Fiorella.
Il centro storico è molto caratteristico, costituito da piccoli vicoli e viuzze saliscendi. Qui si trova  la chiesa di San Leonardo, costruita in epoca medievale dedicata al patrono del paese. Altro edificio simbolo è la torre dell’orologio, costruito nel 1472. Nella parte più alta del borgo, pochi metri prima di arrivare alla rocca, si affaccia in via Corsini il Palazzo Nardelli che ospita il Museo della Preistoria e Protostoria della valle del Fiora.

Altra attrattiva importante del paese è rappresentata dal suo calendario eventi che copre buona parte dell’anno. Tra gli eventi più importanti ricordiamo il Palio delle Botti (fine agosto), il Manciano Street Music Festival (giugno), la Festa delle Cantine (settembre).

 

Storia di Manciano

La storia di Manciano è molto antica si calcola che questa zona fu abitata sin dalle epoche preistoriche, come dimostrano i numerosi reperti risalenti all’età del bronzo, rinvenuti nelle colline circostanti. La prima notizia certa del castello di Manciano risale invece al 1188. Fu possesso degli Aldobrandeschi a partire dal XII secolo per poi venire conquistato nel corso del XIV secolo prima dal Comune di Orvieto, poi dalla famiglia Baschi di Montemerano e infine ereditato per matrimonio della famiglia Orsini di Pitigliano.